Privacy Policy La cucina moderna? Ha il piano cucina in Silestone - Rocco Marmi

Scopri i vantaggi dei piani cucina di ultima generazione a marchio Silestone

La cucina rientra sicuramente tra gli ambienti più difficili da arredare, soprattutto perché viene vissuta a 360° e per questo deve possedere numerose caratteristiche sia da un punto di vista funzionale che estetico. Un ambiente quotidianamente attaccato da sostanze più o meno corrosive, dai cibi fino ai detersivi, e che rischia continuamente di usurarsi e richiedere una manutenzione accurata. Nella frontiera delle cucine moderne e di ultima generazione, questi problemi sono superati grazie all’utilizzo di materiali, da sempre noti, ma oggi resi all’avanguardia grazie alle nuove composizioni e tecniche di lavorazione. Stiamo parlando dell’azienda Silestone, leader delle superfici in quarzo per piani di lavoro e creatrice di uno dei rivestimenti per la cucina più richiesti al mondo.

Che cos’è il Silestone?

Il Silestone è un rivestimento costituito per oltre il 94% di quarzo naturale e sabbie silicee e per il restante 6% da resine strutturali poliestere, che lo rendono ovviamente duro, compatto e molto resistente e che trova un campo di applicazione molto vasto che va dalla cucina fino ai bagni, pavimenti e pareti. Un altro pregio di questo materiale è sicuramente la resistenza ai graffi, alle macchie (anche le più note e difficili da togliere), e agli agenti corrosivi. Tutte caratteristiche che lo rendono perfetto per rivestire il piano da lavoro della vostra cucina. Naturalmente l’aspetto estetico non è da meno: è disponibile in più di 90 colori che vanno dalle sfumature del bianco al grigio, nero, marrone, giallo/oro e crema e 3 finiture diverse: lucida, suede e volcano. Anche lo stile può essere scelto secondo le proprie esigenze e gusti, dal venato naturale al solido, il metallico o ancora lo stile industriale o granulato naturale. In poche parole c’è l’imbarazzo della scelta. Per quanto riguarda gli spessori invece, potrete optare tra le dimensioni 1,2 – 2 e 3 cm.

Manutenzione Silestone

Per quanto ultra resistente, ci sono comunque dei piccoli accorgimenti per preservare il vostro ripiano della cucina in modo sicuro e duraturo nel tempo. Questo materiale, grazie alle lavorazioni che subisce, riflette naturalmente la luce in modo sorprendente, quindi si consiglia di non utilizzare sigillanti o idrofughi che producono una lucentezza artificiale e solo temporanea. I prodotti da evitare assolutamente sono poi quelli decapanti, la soda caustica o quei prodotti con un Ph superiore a 10, mentre i prodotti come la candeggina e il solvente, se usati, vanno sempre diluiti in acqua e mai lasciati a contatto per troppo tempo con la superficie. Tolti questi piccoli accorgimenti, potrete godere a lungo della vostra cucina e sfruttare le infinite potenzialità di questo materiale.

Alla Rocco Marmi, di Terni, abbiamo una grande esperienza nella lavorazione di piani cucina in Silestone. Se sei tentato da questa soluzione non ti resta che contattarci. Puoi passare a trovarci presso la nostra sede, Via Luigi Corradi 10 a Terni, oppure chiamarci al numero +39 0744305716 o scriverci all’email info@roccomarmi.it.